richiedi preventivo 01


 RETI ARIA COMPRESSA


 

 

rete aria compressa

L’aria compressa è una fonte d’energia utilizzata di frequente nelle industrie e le sue applicazioni sono le più svariate (anche in ambito civile).

Basti pensare che in ogni reparto produttivo viene utilizzato questo sistema, presente in macchinari e utensili per verniciatura, metallurgia, pneumatica, imballaggi, solo per citarne alcuni.

L’aria che viene rilasciata dai terminali deve subire un processo di trattamento per eliminare alcuni prodotti della compressione nonché dell’ambiente dove viene ubicato il compressore.

La compressione favorisce la formazione di condensa, e nei casi di compressori lubrificati, il rilascio di particelle oleose particolarmente tossiche. Tali rifiuti devono essere smaltiti adeguatamente (vedi norma ISO 8573-1).

I compressori installabili per questi impianti si distinguono in:

  • Compressori volumetrici, dove il fluido viene compresso in seguito alla variazione del volume;
  • Compressori centrifughi dove il fluido viene compresso a seguito della forza centrifuga.

Leggi tutto


RETI ANTINCENDIO


 

 

rete antincendio

Le reti antincendio sono impianti installati allo scopo di fornire adeguate quantità di acqua per combattere, tramite apparecchiature ad esso collegate, l’incendio di maggior entità prevedibile nell’area d’interesse.

Una rete antincendio deve essere composta da alcuni organi fondamentali:

  • Alimentazione idrica;
  • Rete di tubazioni fisse (preferibilmente chiuse ad anello) sempre in pressione, ad uso esclusivo antincendio;
  • Attacchi di mandata per autopompa vigili del fuoco;
  • Valvole d’intercettazione per garantire interventi tempestivi in caso di guasto;
  • Idranti, naspi, manichette e sprinkler che fungono da terminali per la veloce diffusione d’acqua.

Le alimentazioni idriche devono essere realizzate secondo criteri di sicurezza e affidabilità; devono essere in grado di soddisfare e di garantire la portata, la pressione e la capacità per l’erogazione in tempi brevi.

Le esigenze di ogni stabile sono differenti, così  esistono differenti tipologie d’impianto:  estinzione automatica a pioggia (sprinkler), idranti, evacuazione di fumi e calore, a diluvio d’acqua , rilevazione fumo e temperatura  e spegnimento a CO₂/schiuma/polvere/gas.

Leggi tutto


TELERISCALDAMENTO


 

 

teleriscaldamento

Il teleriscaldamento è un sistema che distribuisce calore a diverse utenze tramite una rete interrata di tubazioni all’interno delle quali può scorrere acqua/olio/vapore.

Il calore trasferibile alle utenze è prodotto da grandi centrali termiche centralizzate (che sostituiscono le caldaie dei singoli edifici) alimentate da vari combustibili, ad esempio gas, rifiuti, biomasse o carbone.

Ogni edificio attinge energia da questa rete attraverso degli scambiatori di calore e poi lo ridistribuisce alle proprie utenze tramite il proprio impianto termico.

Tali impianti hanno un impatto urbanistico non indifferente, infatti per realizzare la rete di tubazioni si ha la necessità di realizzare importanti opere di scavo e modifiche della viabilità temporanee; anche se spesso questi lavori favoriscono la manutenzione di sottoservizi come acquedotti, posa di linee elettriche e telefoniche di ultima generazione.

Dato che questi sono impianti riguardanti più edifici è necessaria la collaborazione e il coinvolgimento di più nuclei familiari e/o esercizi commerciali.

Leggi tutto


COGENERAZIONE


 

 

Microcogenerazione

Per cogenerazione si intende la produzione e il consumo contemporaneo di più forme energetiche, prodotte da un’unica fonte e in un unico processo.

Questo sistema è particolarmente adatto nei casi in cui si presenti, oltre alla richiesta di riscaldamento invernale, una grande quantità di acqua calda sanitaria. Se la richiesta comprende anche il raffrescamento, si parla allora di trigenerazione.

Detto ciò, questi impianti risultano particolarmente adatti per ospedali, centrali termoelettriche, centri fitness, piscine, uffici, condomini, magazzini, industrie ed abitazioni che intendono sfruttare più fonti di energia, anche rinnovabile ( es. pompa di calore).

I pregi della cogenerazione sono importanti, soprattutto negli anni successivi all’installazione; essa consente un notevole risparmio economico annuale (facilità di ammortamento del costo iniziale derivante dal minor utilizzo di combustibile), ha un rendimento termico notevole (impianti di ultima generazione) ed ha un impatto ambientale notevolmente ridotto rispetto alle tradizionali centrali termiche (riduzione delle emissioni di CO₂ grazie al minor consumo di combustibile fossile).

Leggi tutto

Premi su Invia e ti contatteremo fornendoti tutte le informazioni, grazie.